Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 20/11/2018 alle ore 20:37

Attualità e Politica

23/05/2018 | 14:15

Giochi, Agire: “Fase politica delicata, le istituzioni locali tutelino le imprese del settore”

facebook twitter google pinterest
giochi agire

ROMA - «È una fase delicata nella quale è auspicabile che le istituzioni locali, alla luce dell'intesa raggiunta in Conferenza Unificata a settembre scorso, si pongano in ascolto degli addetti ai lavori per comprendere gli effetti di provvedimenti che possono pregiudicare irrimediabilmente le imprese che da anni operano sui territori». È quanto si legge in una nota di Agire, l’Associazione Gioco e Scommesse Rete Esercenti nata poco più di un mese fa. «In attesa di conoscere nei dettagli la linea politica del costituendo Governo in tema di giochi e scommesse - si legge - stiamo spendendo le nostre energie nei rapporti con le istituzioni locali e concentrando gli sforzi nella regione Puglia dove nei giorni scorsi sono stati notificati verbali di contestazione e ordinanze di chiusura per il mancato rispetto del “distanziometro” previsto dalla Legge Regionale». Una disposizione che andrà eseguita secondo le recenti disposizioni del Ministero dell’Interno sulle licenze di polizia, «l’unica interpretazione applicabile» secondo Agire. In tale contesto, conclude l’associazione, «riteniamo sia importante mettere la nostra esperienza pluriennale al servizio del legislatore e delle istituzioni locali, anche perché crediamo fortemente che il settore non possa far a meno di confrontarsi con coloro che da anni operano sul territorio e che conoscono meglio di chiunque altro le propensioni e le caratteristiche degli utenti». LL/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password