Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 25/10/2020 alle ore 19:32

Attualità e Politica

02/10/2020 | 11:39

Giochi, dal Consiglio di Stato nuovo sì al distanziometro della Valle d'Aosta: "Tutela la dignità delle persone"

facebook twitter google pinterest
giochi aosta ludopatia consiglio di stato

ROMA - Rimarrà chiusa la sala vlt Joy Aosta, a Quart, la cui licenza era stata revocata lo scorso anno dalla Questura il mancato rispetto del distanziometro regionale. Dopo la sentenza di metà settembre con cui il Tar ha respinto il ricorso della società titolare della sala, oggi è arrivato il decreto urgente del Consiglio di Stato che pure boccia la richiesta della sospensione della sentenza. «Le censure dell’appellante non appaiono di tale evidente fondatezza da consentire l’adozione della misura invocata», scrive il presidente della Terza sezione, Franco Frattini. Secondo il giudice è «escluso che all’appellante sia completamente preclusa l’attività imprenditoriale - che la Costituzione assoggetta a limitazioni con riguardo a valori aventi tutela ancor più prioritaria - nel territorio della Regione». Al momento rimane prevalente «l’interesse pubblico generale a contrastare e prevenire la ludopatia; quest’ultima, infatti, tocca non solo il diritto alla salute dei ludopatici, ma anche la loro dignità umana individuale». La questione tornerà nuovamente davanti ai giudici di Palazzo Spada nella camera di consiglio in programma il 22 ottobre. LL/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password