Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 22/09/2018 alle ore 20:35

Attualità e Politica

08/03/2018 | 14:45

Giochi, Astro: "Slot e Vlt in calo, lo Stato dovrà pescare altrove"

facebook twitter google pinterest
giochi astro erario slot vlt

ROMA - Il nuovo modello di gioco e le nuove previsioni sui conti pubblici costituiranno «uno degli scenari “post voto” che presto dovrà essere esplorato». Lo sottolinea l’associazione Astro in una nota in cui spiega il progressivo cambiamento nel settore e nel suo apporto all’Erario: «Sino al 2015 il gioco terrestre, e in particolare gli apparecchi da gioco lecito, rappresentava il 50% dei dati di sistema - si legge - Attraverso redditività industriale, rilevanza erariale e raccolta lorda, il comparto fungeva da volano per il circuito e da sostentamento per tutti gli altri prodotti». La situazione è ora in fase di capovolgimento dopo l’aumento del Preu sugli apparecchi (slot e vlt) e ai limiti introdotti dalle leggi regionali. «La media dei prelievi sui vari prodotti di gioco pubblico - ricorda Astro - oscilla tra il 20% del margine di cui beneficiano l’online e le scommesse e il 65% del margine operativo di cui “soffre” il comparto AWP, risulta evidente che si sia già affermato un nuovo modello di gioco pubblico, fondato sull’inversione dei ruoli industriali precedenti». Da qui derivano molteplici effetti: «In primo luogo, la maggiore fonte di incasso tributario (AWP + VLT) è destinata a scendere visto che il tendenziale azzeramento degli utili comporterà sempre maggiori cali della base imponibile, motivati da assenza di investimenti. Inoltre, la maggiore fonte di utile industriale (il gioco online) è destinata a salire in quanto non assoggettabile a restrizioni territoriali, non “stangata” fiscalmente, proiettata all’utenza del futuro, tecnologicamente istruita». Uno stravolgimento che rappresenta «un’autentica novità nei settori assoggettati a concessioni nazionali», come quello del gioco. In tale contesto, lo Stato dovrebbe disporre di «mezzi e strumenti per tutelare le proprie aspettative erariali, attraverso una funzionale regolamentazione del mercato e una gestione delle leve fiscali che - conclude Astro - non spostino gli investimenti verso le basi imponibili meno tassate». LL/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password