Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 22/09/2018 alle ore 20:35

Attualità e Politica

02/05/2018 | 15:24

Giochi, Astro: “Altro che le slot, le ricerche dimostrano che la ludopatia si diffonde attraverso lo smartphone"

facebook twitter google pinterest
giochi astro

ROMA - La diffusione dello smartphone come strumento di gioco sarà il fattore determinante per le future politiche di prevenzione della ludopatia. Lo sottolinea l’associazione Astro in una nota in cui ribadisce come il nodo sul gioco patologico non riguardi più gli apparecchi Awp, bensì l’uso crescente di dispositivi mobili, in particolare per le scommesse. Astro riporta i risultati dell’ultimo report del Cnr di Pisa, secondo il quale «il 72,8% dei giocatori problematici indica le scommesse come ambito prediletto di gioco»; un incremento dovuto anche alla diffusione della “scommessa mobile”, secondo Astro la modalità «a maggiore capacità di drenaggio progressivo della spesa». L’associazione evidenzia anche come il presunto milione di malati di gioco patologico sia una convinzione «definitivamente relegata nel contesto della disinformazione e dell’allarmismo scientifico». I dati del Cnr, in effetti, stimano circa 400mila giocatori problematici (su 17 milioni), tra cui sono compresi i 13-15mila censiti e presi in carico dai servizi sanitari. A incidere nello sviluppo della dipendenza, secondo il Cnr, è oggi la convinzione che sia possibile diventare ricchi con il gioco grazie alle proprie abilità. Certezze che, conclude Astro, «poco si addicono all’apparecchio AWP con vincita massima a 100 euro per partita e con ammontare complessivo di vincite erogabili “dal ciclo di partite” che caratterizza l’apparecchio, pre-definito per Legge e non espandibile da nessuna strategia o abilità». LL/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password