Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 16/01/2021 alle ore 21:20

Attualità e Politica

26/11/2020 | 11:37

Giochi, Baretta: "Riordino del settore entro il 2021, necessario approccio innovativo per tutelare giocatori e legalità"

facebook twitter google pinterest
giochi baretta

ROMA - «Il mio obiettivo è realizzare il riordino del settore entro il 2021, in modo poi da impostare le nuove gare». Così Pier Paolo Baretta, sottosegretario al Mef, intervenuto a un convegno online organizzato dall’Osservatorio Internazionale sul Gioco dell’Università di Salerno. «Dopo l'accordo tra Stato ed enti locali del 2017 c'è stato uno stallo, ora è necessario riprendere il percorso», ha proseguito. Secondo Baretta, uno dei punti cruciali per il settore è creare una condizione di «normalità» del gioco nella vita delle persone: «Bisogna contrastare la compulsività, la ludopatia, ma è accettabile una condizione in cui si dedica uno spazio limitato a questo tipo di attività». Altro nodo è «il rischio della criminalità» che pressa il settore. «Il gioco legale - ha ribadito Baretta - serve a controllare un comparto che altrimenti verrebbe assorbito da malavita e mafie. Combattere l'illegalità è fondamentale». Per entrambi gli obiettivi «è necessaria una riduzione e una razionalizzazione dell'offerta, garantendo che i cittadini possano esprimere la loro propensione al gioco nella legalità. Serve un salto di qualità ulteriore nella lotta alla ludopatia, che spesso è il risultato di anomalie più complessive a cui la società deve controbattere con prevenzione e razionalizzazione. Serve - ha concluso il sottosegretario - un approccio innovativo per il settore». LL/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password