Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 17/04/2021 alle ore 20:46

Attualità e Politica

08/04/2021 | 13:50

Giochi in Emilia-Romagna, As.tro scrive al governatore Bonaccini: "Includere le aziende del settore nella legge regionale sui ristori"

facebook twitter pinterest
giochi emilia romagna astro ristori

ROMA - Includere le aziende del settore giochi tra quelle idonee a ricevere i ristori previsti dalla Regione Emilia-Romagna. È quanto chiede l'associazione As.tro in una lettera inviata al governatore Stefano Bonaccini e ai consiglieri regionali. As.tro segnala «la non inclusione delle aziende del gioco lecito» nella legge regionale approvata il 6 aprile, «promulgata per la concessione di ristori alle categorie soggette a restrizioni». L'esclusione «riguarda aziende autorizzate, pienamente riconosciute, regolate e controllate dallo Stato», i cui 150mila addetti ai lavori «subiranno tutte le conseguenze dovute alla mancanza di liquidità» dopo otto mesi di chiusura. As.tro si appella alla Regione affinché «le aziende del gioco legale siano inclusi nei ristori predisposti dalla Regione», per i quali «la "legalità" deve essere l'unico parametro di riferimento per la concessione di benefici», senza distinzioni «tra aziende di "serie A" e di "serie B"». 
LL/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password