Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 26/01/2021 alle ore 21:20

Attualità e Politica

21/12/2020 | 14:46

Giochi in Europa, l'Egba: nel 2020 ricavi a 75,9 miliardi di euro (-23%)

facebook twitter google pinterest
giochi europa egba 2020

ROMA - Ricavi da gioco in calo del 23% a fine 2020. È il dato stimato dalla European Gaming and Betting Association - l’associazione che riunisce le principali società di gioco online europee - in collaborazione con la società di analisi H2 Gambling Capital. Il totale, secondo le previsioni, passerà dai 98,6 miliardi di euro del 2019 ai 75,9 miliardi del 2020. Il report, che copre i mercati dei 27 paesi membri dell'Ue più il Regno Unito, stima inoltre un aumento del 7% per le entrate dal gioco online (da 24,5 miliardi di euro a 26,3 miliardi); un incremento che però non compensa il significativo calo della rete fisica europea, bloccata per mesi a causa dell'emergenza epidemiologica e in discesa del 33%, a 49,6 miliardi di euro.
Per il futuro, i dati prevedono un'ulteriore crescita del gioco online, che entro il 2025 arriverà a rappresentare il 33,6% delle entrate totali da gioco in Europa. Un'altra tendenza che proseguirà nei prossimi anni è l'uso di dispositivi mobili per il betting: entro il 2022 è previsto per la prima volta il sorpasso sui dispostivi desktop e per il 2025 la quota di scommesse giocate da "mobile" dovrebbe arrivare al 58,2% del totale. 

Dai dati degli operatori affiliati all'Egba emerge anche che nel 2020 il 63% dei consumatori ha utilizzato strumenti di sicurezza per il gioco, il 37% in più rispetto all'anno precedente. Le società di gioco hanno inoltre investito 340 milioni di euro negli sport europei, attraverso sponsorship (107 milioni) e diritti di trasmissione (233 milioni), con un incremento del 56% sul 2019. Infine, 1,8 milioni di conti gioco sono stati bloccati in seguito a procedure antifrode, antiriciclaggio e di contrasto al match fixing.
«Apprezziamo gli sforzi dei nostri membri a sostegno di un gioco più sicuro e per i loro significativi investimenti negli sport europei - ha dichiarato Maarten Haijer, segretario generale Egba - Come molti altri settori, quest'anno anche il gioco ha subito un contraccolpo dalla pandemia di Covid-19, ma c'è ancora margine per la crescita dei mercati». LL/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password