Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 18/07/2018 alle ore 08:23

Attualità e Politica

01/02/2018 | 15:40

Giochi, Gioacchini (Astro): «Chi ancora confonde tra spesa e raccolta fa un'informazione distorta e parziale»

facebook twitter google pinterest
giochi gioacchini astro spesa ancona

ROMA - La confusione tra raccolta e spesa effettiva nei giochi pubblici continua a provocare una «informazione distorta e parziale»: è quanto afferma Paolo Gioacchini, vicepresidente nazionale Astro con delega per le Marche, in una lettera inviata al portale “cronacheancona.it”, che ieri aveva pubblicato un articolo dal titolo “Ancona brucia 101milioni nel gioco, il Comune mette al bando le slot e i videopoker”. 

«Pochi giorni prima di Natale – spiega nella lettera Gioacchini - il gruppo Gedi-L’Espresso ha diffuso informazioni sulle abitudine di gioco degli italiani che, affermano i promotori di questa ricerca, hanno speso 95 miliardi di euro nei giochi pubblici. Il problema è che l'inchiesta confonde il volume della raccolta con il dato reale della spesa per i giochi (ovvero non tiene conto delle vincite)». 

Il sito marchigiano attribuiva ai Monopoli di Stato i dati contenuti nell’articolo, «ma in realtà non è così», prosegue Gioacchini. Anzi, «anche per questo motivo l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli ha pubblicato sul proprio sito istituzionale i dati di spesa effettiva divisa per ogni forma di gioco e per Comune». 

RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password