Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 07/05/2021 alle ore 19:10

Attualità e Politica

29/04/2021 | 19:28

Giochi nel Lazio, deciderà la Giunta Zingaretti: la proroga a giugno nel "Collegato", senza modifica a rischio 7mila posti di lavoro

facebook twitter pinterest
giochi lazio proroga collegato

ROMA - Sarà la Giunta regionale del Lazio a proporre la proroga degli effetti della legge regionale sul gioco, fissata a fine agosto. Al termine dell'incontro di oggi con gli operatori del settore, il capo di Gabinetto del presidente Zingaretti – Albino Ruberti – ha aperto alla richiesta del settore di intervenire sulla norma introdotta lo scorso anno, che prevede il distanziometro di 500 metri anche per sale e apparecchi da gioco già attivi prima della legge. La proposta verrà inclusa nel cosiddetto "Collegato", che arriverà in Consiglio Regionale a giugno. Ancora da stabilire la durata della proroga: gli operatori hanno proposto 18 mesi, la Regione potrebbe concedere un anno, quindi fino ad agosto 2022. Nulla di fatto, invece, per l'abrogazione della norma, anche se l'Amministrazione ha dato la disponibilità per un tavolo di confronto permanente con i rappresentanti del comparto per giungere a soluzioni che tengano conto sia della tutela della salute, sia di quella dei lavoratori. La modifica alla legge regionale sul gioco, approvata a febbraio 2020, aveva concesso 18 mesi per l'adeguamento al distanziometro, termine in scadenza il prossimo agosto. Senza una modifica, i giochi sarebbero “espulsi” dal 97% del territorio regionale, con almeno 7mila posti di lavoro a rischio.
LL/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password