Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 12/04/2021 alle ore 14:30

Attualità e Politica

26/03/2021 | 15:15

Giochi in lockdown, altro no del Tar Lazio ai ricorsi degli operatori: «La conformità alle norme di sicurezza non è garantita». Ma le sale applicano protocolli certificati

facebook twitter pinterest
giochi lockdown tar lazio

ROMA - Le misure di prevenzione del contagio richiedono una «totale compliance» che nelle sale giochi non è garantita. Così il Tar Lazio nelle nuove ordinanze che bocciano i ricorsi degli operatori contro il Dpcm di inizio marzo, che ha prorogato al 6 aprile la chiusura delle attività di settore. Nei verbali del Comitato Tecnico Scientifico, scrivono i giudici, emerge che le sale giochi sono «attività con rischio di contagio medio-alto, trattandosi di spazi confinati in cui sussiste elevato rischio di aggregazione, promiscuità nell’uso delle superfici e dei dispositivi e possibilità per la clientela di consumare alimenti e bevande e di fumare, con conseguente esonero, sia pure per periodi transitori, dall’obbligo di utilizzare le mascherine». In un simile contesto secondo il Tar è però «essenziale la totale compliance, da parte della utenza, nell’osservanza delle misure di prevenzione del rischio implementate all’interno della sala giochi, compliance che, tuttavia, non può darsi per scontata». Un punto di vista opposto a quello degli operatori, che da mesi sottolineano l'applicazione scrupolosa dei protocolli di sicurezza concordati con le Regioni e con le autorità sanitarie. Sempre gli operatori hanno più volte fatto presente che, a oggi, non risultano focolai causati dalle sale. Il Collegio della Prima sezione non rileva neanche la disparità di trattamento rispetto ad altre attività economiche, un «improprio riferimento ad attività commerciali del tutto differenti» come cinema e spettacoli in presenza di pubblico «che tuttavia non sono assimilabili a quelle svolte» dagli operatori di gioco. LL/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password