Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 18/06/2019 alle ore 21:00

Attualità e Politica

29/04/2019 | 09:03

Giochi a Roma, in arrivo nuova stretta: "distanziometro" da 350 a 500 metri

facebook twitter google pinterest
giochi roma distanziometro

ROMA - Nuova stretta in vista per le sale giochi a Roma. Le distanze minime dai luoghi sensibili diventeranno più limitanti per chi vuole aprire nuove attività: almeno 500 metri anche all'interno dell'anello ferroviario, e non più 350 come previsto dal regolamento del 2017.
La novità, riporta il Corriere della Sera, è stata discussa venerdì scorso in commissione Commercio e segue le disposizioni della nuova legge regionale che appunto introduce un «distanziometro» più stringente di quello attualmente previsto nel regolamento del Campidoglio. «Abbiamo dovuto adeguare il nostro testo alla luce della nuova normativa regionale - ha spiegato presentando la proposta di modifica al regolamento la vicepresidente M5S della commissione Commercio, Sara Seccia - però lo facciamo volentieri, il nostro obiettivo resta contenere un comparto che agisce anche sulla salute delle persone».
Il regolamento comunale sul gioco d’azzardo, approvato nel 2017 dalla maggioranza grillina, prevedeva una serie di norme che, oltre alle distanze, riguardavano anche molti altri aspetti. Per esempio, il divieto di installare sportelli bancomat all’interno dei locali. Oppure, i limiti orari per slot e vlt. Le nuove regole sulle distanze saranno applicate per le attività di prossima apertura e non per quelle già esistenti. La proposta di modifica presentata in commissione ora dovrà passare al vaglio dei vari uffici e poi sarà discussa in assemblea capitolina: «Non ci aspettiamo intoppi – conclude Seccia – Sul punto delle distanze abbiamo già chiesto il parere dell’avvocatura capitolina, quindi le modifiche al regolamento non saranno un problema». RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password