Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 07/07/2020 alle ore 11:11

Attualità e Politica

29/06/2020 | 14:34

Giochi, Tar Valle d'Aosta: ok a norma sul "distanziometro" e all'indennizzo per le sale private di licenza

facebook twitter google pinterest
giochi tar aosta

ROMA - Ok alle nuove disposizioni della Regione Valle d'Aosta sul gioco, ma con un indennizzo per le sale già attive prima dell'entrata in vigore del "distanziometro" e a cui la licenza è stata revocata. Il Tar regionale conferma la legittimità della legge anti-ludopatia datata dicembre 2018, che rispetto a quella del 2015 ha anticipato la data di entrata in vigore della distanza minima dai luoghi sensibili (500 metri) dal 2023 al 1° giugno 2019. Nella sentenza pubblicata oggi, i giudici respingono la presunta illegittimità costituzionale della norma, ribadendo l'orientamento della Consulta sull'intervento delle Regioni in materia di gioco e tutela della salute. «Il quadro normativo e giurisprudenziale - si legge - consente espressamente alle Regioni d’intervenire prevedendo distanze minime dai luoghi sensibili per l’esercizio delle attività legate ai giochi leciti». Nel caso in questione - una sala giochi operativa dal 2011 - risulta però «indubbio che il venir meno della licenza con chiusura immediata del locale abbia comportato i pregiudizi previsti dal primo comma della disposizione in esame e che questi debbano essere ristorati dall’amministrazione considerato l’affidamento del ricorrente sulla durata della licenza fino al 2023». In ogni caso, sottolinea il Tar, «trattandosi di una revoca legittima non è ravvisabile alcuna responsabilità in senso proprio da parte dell’amministrazione»; per la sala giochi in questione grava quindi sull'Amministrazione «un obbligo indennitario da commisurare al solo danno emergente». cioè per la perdita economica subita, ma non per il cosiddetto "lucro cessante", riferibile ai mancati guadagni dell'operatore. LL/Agipro

 

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password