Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 15/02/2019 alle ore 19:02

Attualità e Politica

13/12/2018 | 14:24

Giochi, Tar Emilia nega sospensiva contro la chiusura di una sala scommesse: "Prevale tutela della salute"

facebook twitter google pinterest
giochi tar emilia scommesse distanziometro

ROMA - Non esiste alcun «danno attuale grave ed irreparabile» che giustifichi lo stop alla chiusura di una sala scommesse di San Lazzaro di Savena, in provincia di Bologna. È quanto si legge nel decreto cautelare del Tar Emilia Romagna, sul ricorso presentato da un'azienda di giochi. La società ha presentato il ricorso  contro l'ordinanza comunale di chiusura emessa a inizio mese, basata sul "distanziometro" di 500 metri tra sale giochi e luoghi sensibili previsto dalla legge regionale. «Risulta necessariamente prevalente la tutela del fondamentale interesse pubblico alla salvaguardia della salute e della sicurezza collettiva rispetto all’interesse economico», si legge nel provvedimento firmato da Giancarlo Mozzarelli. La società, inoltre, non ha provato «l’effettiva esistenza di una situazione di estrema gravità ed urgenza in relazione alla propria complessiva condizione patrimoniale». La discussione sul ricorso riprenderà il 15 gennaio 2019 con la camera di consiglio. LL/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

giochi betaland

Giochi, Betaland: in arrivo la nuova strategia di sviluppo

15/02/2019 | 17:35 ROMA - OIA Services LTD, società titolare dei marchi Betaland e Enjoybet, ha lanciato la sua nuova campagna di marketing finalizzata all'affiliazione ed alla retention della propria rete commerciale. Ripristinata l'operatività...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password