Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 29/07/2021 alle ore 11:28

Attualità e Politica

27/01/2021 | 16:57

Giochi, Tar Lazio conferma il no per una sala a Tivoli: distanziometro violato, giusto il diniego del Comune

facebook twitter pinterest
giochi tar lazio tivoli

ROMA - No alle sale giochi troppo vicini ai luoghi sensibili. Il Tar Lazio conferma così il provvedimento di luglio 2020 con cui il Comune di Tivoli aveva respinto la richiesta per l'apertura di una sala sul territorio comunale. Un diniego motivato dalla circostanza che il locale scelto per la sala non rispetta il "distanziometro" previsto dalla legge regionale contro la ludopatia, che prevede almeno 500 metri di distanza tra le sale e spazi come scuole e chiese. Più in dettaglio, il locale è ubicato a 350 metri da una delle parrocchie del Comune. Nella sentenza pubblicata oggi il Tar conferma che la misurazione effettuata dalla Polizia Municipale «risulta coerente» con le disposizioni del codice della strada, contrariamente a quanto sostenuto dal titolare del locale. Il Collegio ritiene quindi che «contrariamente a quanto prospettato nel gravame, l’atto impugnato è caratterizzato da idonea motivazione ed è stato emesso all’esito di una corretta istruttoria». LL/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password