Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 25/03/2019 alle ore 09:30

Attualità e Politica

07/03/2019 | 15:36

Giochi, Tar Lombardia: sì al criterio della "linea d'aria" per misurare le distanze minime

facebook twitter google pinterest
giochi tar lombardia azzardo distanze minime desio

ROMA - La distanza tra sale e apparecchi da gioco dai luoghi sensibili più essere misurata in linea d'aria. Lo conferma il Tar Lombardia sul ricorso presentato da un operatore contro il provvedimento del Comune di Desio (MB), con cui gli era stato imposto il divieto di installazione di slot e vlt. Secondo la società ricorrente, il Comune avrebbe interpretato male le norme regionali che prevedono almeno 500 metri di distanza, usando il criterio della linea d'aria invece dell'effettivo percorso pedonale. «La disposizione correla espressamente la misurazione della distanza ivi prevista al “raggio”, ciò che, inequivocabilmente, smentisce l’interpretazione propugnata dall’istante», si legge però nella sentenza. Tale criterio di calcolo, concludono i giudici, estende «l’area di protezione dei soggetti esposti al rischio di ludopatia, rispetto alla mera distanza pedonale» e «risulta perciò ragionevole e coerente con le finalità perseguite dalla normativa dettata in materia». LL/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

notizie agipronews giochi slot casinò scommesse

Giochi, la settimana in un clic

22/03/2019 | 16:00   LUNEDI' 18 MARZO Giochi – Secondo quanto apprende Agipronews, le linee guida sullo stop alla pubblicità deciso dal decreto Dignità saranno all'ordine del giorno del Consiglio di Agcom nella prima...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password