Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 23/09/2021 alle ore 16:30

Attualità e Politica

09/04/2021 | 11:14

Gioco online: a giugno la gara dell’Agenzia delle Dogane per 40 concessioni, almeno 100 milioni di entrate per lo Stato

facebook twitter pinterest
gioco online a giugno gara agenzia dogane monopoli 40 concessioni

ROMA - Gli uffici dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli sono al lavoro sul testo della gara per 40 concessioni online, prevista dalla legge di bilancio 2020. Il bando, secondo quanto apprende Agipronews da fonti istituzionali, sarà inviato al Consiglio di Stato – per il necessario parere – in aprile, così da giungere nei tempi previsti dalla legge (giugno 2021) in Gazzetta Ufficiale. Al termine della gara, saranno assegnate 40 concessioni della durata di nove anni, operative a partire dal primo gennaio 2023, riservate a soggetti che hanno sede legale nello Spazio Economico Europeo. La procedura porterà a una sostanziosa riduzione del numero di concessionari: erano 114 nel 2019, secondo il libro Blu dei Monopoli di Stato, diventeranno 40 tra poco più di un anno e mezzo con le nuove autorizzazioni. La base d’asta fissata dalla legge – 2,5 milioni di euro – consentirà all’Erario di incassare almeno 100 milioni di euro. Le somme dovute all’amministrazione dovranno essere versate dagli operatori in due rate: la prima, pari al 50 per cento della base d’asta, entro 30 giorni dall’aggiudicazione della concessione, la seconda – pari alla differenza tra l’offerta presentata e il versamento effettuato – entro 30 giorni dalla firma della convenzione. Inizialmente fissata per dicembre 2020, la procedura era stata rinviata dal decreto “Cura Italia” a giugno 2021 a causa dell’emergenza-Covid e faceva parte di un pacchetto-gare (per le concessioni di slot machine, videolottery, sale giochi, agenzie di scommesse) che in buona parte sarà spostato in avanti a causa della crisi economica e della necessità di un riordino nazionale del settore “retail”. In un’intervista pubblicata due giorni fa, il sottosegretario al Mef, Claudio Durigon, aveva confermato la volontà dell’Esecutivo di prorogare fino al 2026 le autorizzazioni attualmente in vigore. Il mercato del gaming online, grazie anche al lockdown della rete giochi e alla diffusione dell’e-commerce, ha registrato nel 2020 una crescita notevole, superando i 2,5 miliardi di euro di spesa: l’incremento rispetto ai 1850 milioni del 2019 è stato del 35%.  NT/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password