Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 15/02/2019 alle ore 19:02

Attualità e Politica

18/06/2018 | 18:23

Global Starnet, Tar Lazio: “Settore giochi delicato: anche la semplice imputazione può causare la decadenza”

facebook twitter google pinterest
global starnet tar lazio decadenza concessione

ROMA - Secondo il Tar Lazio anche la semplice imputazione può essere decisiva nei casi di decadenza della concessione, quando riguarda un dirigente delle società di giochi. Global Starnet aveva contestato l’equiparazione dello status di “imputato” con quello di chi ha subito una condanna definitiva: nel caso della società, il provvedimento dei Monopoli era stato adottato anche per il coinvolgimento di Francesco Corallo (socio di riferimento dell’azienda) nel processo penale presso il Tribunale di Milano sui finanziamenti Bpm. Prevedere la decadenza in base al rinvio a giudizio per determinati reati, secondo il Tar, «non costituisce una misura dettata con finalità sanzionatorie, bensì a tutela dell’interesse pubblico». Non si tratta dunque di una misura con «finalità afflittiva» nei confronti di soggetti «che devono presumersi innocenti», ma di una previsione «che mira ad anticipare la tutela di un settore particolarmente sensibile per gli interessi erariali e soggetto a un rischio specifico di infiltrazioni criminali». LL/Agipro

 

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

giochi betaland

Giochi, Betaland: in arrivo la nuova strategia di sviluppo

15/02/2019 | 17:35 ROMA - OIA Services LTD, società titolare dei marchi Betaland e Enjoybet, ha lanciato la sua nuova campagna di marketing finalizzata all'affiliazione ed alla retention della propria rete commerciale. Ripristinata l'operatività...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password