Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 21/02/2018 alle ore 20:36

Attualità e Politica

30/11/2017 | 13:18

Gioco patologico, Iaccarino (Astro): “No a interventi proibizionisti, i distanziometri sono fumo negli occhi”

facebook twitter google pinterest
iaccarino gioco patologico astro

ROMA - "Informazione, formazione e prevenzione sono fondamentali e vanno a braccetto: non bisogna fare approssimazione". Invece "la maggior parte di coloro che decide sul gioco non sa di cosa stia parlando. La buona politica, quando affronta un problema, cerca di pianificare le tappe per raggiungere un obiettivo che ha già chiaro in mente. Qui invece si è persa la capacità di ragionare". Lo ha detto Armando Iaccarino, presidente del Centro studi Astro, nel corso del secondo Tavolo nazionale sul gioco d'azzardo, in programma oggi a Roma.
"Nel 2003 la buona politica ha dichiarato lotta al gioco illegale, che andava ad alimentare le finanze della criminalità organizzata": il recente “intervento proibizionista non risolve il problema del giocatore patologico" ma "alimenta una rete parallela incontrollata e incontrollabile", spiega. "I distanziometri e le fasce orarie sono fumo negli occhi: credo che l'idea che si debba andare verso un contenimento dell'offerta sia condivisa da tutti", ma "è fondamentale aprire tavoli di confronto per migliorare la qualità dell'offerta. Le scorciatoie portano solo a un peggioramento della situazione", conclude.
MSC/Agipro

 

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

Scarica l'app dallo store

Scarica
chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password