Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 18/11/2018 alle ore 08:50

Attualità e Politica

26/04/2018 | 15:14

Caso Liguria, Melis (M5S): “La legge del 2012 è migliorabile, ma ha frenato l'azzardo”

facebook twitter google pinterest
liguria gioco azzardo legge melis

ROMA - «Questa mattina la Commissione Salute ha licenziato il testo arrivato in consiglio, contro le regole che impongono la modifica dell'ordine del giorno con un anticipo di almeno 48 ore». Lo ha detto Andrea Melis (M5S) durante l'odierna seduta del Consiglio Regionale ligure, riferendosi all'atto con cui la Giunta Toti intende prorogare la sospensione della legge sui giochi del 2017, in attesa di varare il nuovo testo unico. «Riteniamo che anche un testo stringato come quello della proroga, su un tema così delicato, ponga l'esigenza di un dibattito molto ampio, impossibile da esaurire in poche ore – ha continuato Melis – I dati forniti dai Monopoli indicano che nel circuito dell'azzardo sono complessivamente circolati nel 2016 in Liguria due miliardi e 485 milioni di euro il Liguria nel 2016 per il gioco d'azzardo. Questa enormità di denaro ci deve far riflettere. Se circolasse nell'economia reale, la nostra regione avrebbe un importante sviluppo economico».

La legge regionale del 2012, secondo Melis, «può essere migliorata, ma ha funzionato come freno per l'azzardo e se applicata pone il vincolo di ridurre sensibilmente la diffusione degli apparecchi di gioco». La Giunta Toti si ispira alle decisioni prese in Conferenza Unificata, ma, secondo Melis, l'accordo tra Stato ed Enti locali «è ancora fermo a livello di intesa, e inoltre dice che gli enti locali possono portare avanti iniziative più restrittive. Prova ne sia che altre regioni, come il Piemonte, sono andate dritte per la loro strada».

MF/Agipro

 

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password