Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 20/01/2021 alle ore 19:05

Attualità e Politica

02/12/2020 | 18:00

Liguria, dalla Regione 1,35 milioni per il contrasto al gioco patologico

facebook twitter google pinterest
liguria gioco patologico

ROMA - La Giunta regionale della Liguria, su proposta del presidente e assessore alla Sanità Giovanni Toti, ha stanziato 1 milione e 350 mila euro di fondi ministeriali dedicati per la prevenzione, la cura e la riabilitazione delle persone affette da gioco patologico. I fondi verranno utilizzati per proseguire e implementare le attività di presa in carico, cura, monitoraggio, prevenzione, ricerca e comunicazione per contrastare la dipendenza così come indicato dal Piano regionale biennale avviato a inizio 2019. I fondi sono stati trasferiti all'azienda sanitaria Alisa: il 20% verrà investito direttamente da questa per progetti dedicati e attività di prevenzione attraverso campagne regionali di comunicazione e sensibilizzazione, il restante 80% andrà alle Asl in base alla popolazione per prevenzione, presa in carico, cura. «Regione Liguria prosegue il suo impegno su questo fronte, anche in virtù del suo ruolo di membro dell'Osservatorio nazionale sul tema insieme alle regioni Campania, Lazio e Sicilia - spiega il presidente Toti - Visti i risultati raggiunti, si era levata la richiesta di proseguire con le azioni messe in campo dal Piano. Nel 2019 In Liguria sono stati 475 i soggetti in carico per ludopatia, nel 2018 erano 360, con un incremento del 28%. Il dato più rilevante, però - precisa Toti - riguarda il fatto che il 45% dei soggetti presi in carico nel 2019 non si erano mai rivolti a questi servizi, erano cioè persone che siamo riusciti a raggiungere proprio grazie al Piano Regionale, alle attività di comunicazione e informazione e alla maggiore visibilità dei Servizi presenti sul territorio». RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password