Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 26/03/2019 alle ore 13:35

Attualità e Politica

28/02/2019 | 11:29

Giochi, approvato il regolamento di Livorno: più poteri al Sindaco sui limiti orari, per le slot "distanziometro" di 500 metri

facebook twitter google pinterest
livorno regolamento giochi

ROMA - Il Consiglio comunale di Livorno ha approvato all'unanimità il "Regolamento per la disciplina delle attività delle sale gioco e l’installazione e gestione degli apparecchi di intrattenimento con vincita in denaro". È quanto si legge in una nota del Comune. Il provvedimento prevede più poteri al Sindaco sugli orari di apertura delle sale gioco, oltre al distanziometro applicato per ogni nuova installazione di apparecchi.

ORARI - Il Sindaco potrà regolare con apposita ordinanza gli orari d’apertura delle sale gioco e le fasce orarie di funzionamento delle slot. L’amministrazione acquisirà periodicamente dalla Azienda USL i dati sull’incidenza del gioco d’azzardo patologico nel territorio comunale e saranno inserite  delle restrizioni alla rete wi-fi del Comune per impedire l’accesso ai siti web di gioco online. Il Comune, inoltre, parteciperà ai progetti regionali di contrasto alla ludopatia e svolgerà attività di prevenzione e formazione, soprattutto rivolta ai minori.

SPAZI DEDICATI - Gli esercenti interessati a posizionare AWP dovranno comunicare al Comune le caratteristiche e la collocazione, permettendo all’amministrazione la verifica delle distanze e l’eventuale rifiuto dell’autorizzazione in caso di non rispondenza ai requisiti elencati nel regolamento. Tra questi, uno spazio dedicato agli apparecchi per il gioco d’azzardo non inferiore a 50 mq.

DISTANZE - Centri scommesse e spazi gioco con apparecchi con vincita in denaro non potranno esseri aperti o trasferiti a meno di 500 metri da una serie di luoghi sensibili: scuole, luoghi di culto, centri socio-ricreativi e sportivi, banche, sportelli bancomat, “compro oro”. Il divieto riguarderà anche centri e spazi già autorizzati, per ogni nuovo apparecchio, escluso il caso di sostituzione degli apparecchi guasti. RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password