Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 26/01/2021 alle ore 21:20

Attualità e Politica

01/12/2020 | 14:45

Lotteria degli Scontrini, Confesercenti: “Attrezzato solo un registratore di cassa su tre”

facebook twitter google pinterest
lotteria degli scontrini confeserecenti

ROMA - Solo un registratore di cassa su tre è 'attrezzato' per partecipare alla Lotteria degli Scontrini. È quanto evidenza Confesercenti in una nota. L’associazione poi sottolinea come la partenza a gennaio 2021 escluderebbe «migliaia di attività del commercio, della ristorazione e dei servizi che, anche per l'emergenza Covid, non hanno avuto la possibilità di rinnovare il registratore di cassa o procedere all'adeguamento del vecchio». Confesercenti sottolinea come «L'emergenza Covid ha avuto un impatto pesantissimo sulle imprese e molte attività non hanno ancora potuto completare gli investimenti necessari a partecipare alla Lotteria degli Scontrini. Anche perché il solo adeguamento dei registratori di cassa costerà alle imprese circa 400 milioni di euro».

L’associazione dunque ritiene «che non ci siano le condizioni per far partire la Lotteria già a gennaio: farlo vorrebbe dire escludere dalle vincite migliaia di consumatori e piccoli esercenti. Occorre rivedere le tempistiche, spostando il termine di almeno sei mesi». Inoltre, si legge sempre nella nota di Confesercenti, «anche le regole della lotteria vanno ricalibrate: attualmente, il meccanismo di vincita è squilibrato, perché garantisce più possibilità di vittoria a chi emette più scontrini. Un vantaggio evidente per i giganti della grande distribuzione rispetto ai piccoli esercenti». 

RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password