Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 12/08/2020 alle ore 19:02

Attualità e Politica

18/06/2020 | 18:27

Lotto, Tar Lazio: "Il versamento dei proventi è fondamentale: ripetute irregolarità giustificano la revoca della concessione"

facebook twitter google pinterest
lotto tar lazio versamento proventi

ROMA - Il Tar Lazio conferma la chiusura di un'altra ricevitoria del Lotto inadempiente nel versamento dei proventi. Nella sentenza pubblicata oggi i giudici respingono il ricorso presentato dal titolare di un punto vendita di Roma, a cui l'Agenzia Dogane e Monopoli aveva revocato la concessione nel corso del 2018, per la «violazione abituale delle norme relative alla gestione amministrativo-contabile della ricevitoria» causata da «una serie di ritardi nei versamenti delle somme raccolte» nel corso della settimana. «Il rispetto della scansione temporale prevista dalla normativa di riferimento per l’effettuazione dei versamenti fondamentale» per il pagamento delle vincite e la regolarità del gioco, ricordano i giudici, «con la conseguenza che la funzionalità del sistema, sotto il profilo finanziario e contabile, richiede la massima certezza di regolarità dei flussi finanziari». Non sono state ritenute validi le spiegazioni del ricevitore, secondo cui i ritardi erano dipesi da temporanee difficoltà finanziarie. «Non si rinviene, infatti, un nesso di causalità diretto - si legge ancora - Il denaro incassato dal ricevitore per le giocate è sin dal momento della sua riscossione di pertinenza dell’amministrazione e non può essere legittimamente distratto per altre finalità». Le ripetute irregolarità hanno quindi «manifestato l’incapacità del ricevitore ad una corretta gestione della ricevitoria, compromettendo la regolarità dei flussi finanziari di competenza dell’amministrazione e comunque facendo venire meno l’elemento fiduciario che caratterizza la concessione». LL/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password