Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 26/02/2021 alle ore 20:26

Attualità e Politica

27/01/2021 | 15:34

Manifestazione "rosa", continua il presidio a Roma. Campanella (GiocareItalia): "La crisi di Governo non cambia nulla, vogliamo delle risposte"

facebook twitter pinterest
manifestazione rosa giochi

ROMA - Prosegue a oltranza la manifestazione "rosa" a Roma: le donne del settore giochi continuano a protestare in piazza Montecitorio per chiedere la riapertura delle proprie attività e dignità per il proprio lavoro. «Siamo in presidio dal 21 gennaio ormai, ma non possiamo mollare. L'alternativa sarebbe stare a casa e morire lentamente. Invece restiamo qui. È una battaglia difficile, ma resteremo qui finché non avremo risposte», ha ribadito la promotrice della manifestazione, Antonia Campanella, presidente Emi Rebus e membro del comitato direttivo di GiocareItalia. La crisi di Governo «non modifica nulla, i nostri interlocutori non sono cambiati e i nostri problemi sono sempre gli stessi», ha sottolineato. In piazza ci sono donne provenienti da tutta Italia: mogli, mamme, lavoratrici e imprenditrici. «È una prova di resistenza, abbiamo diritto alla dignità», spiegano le donne in piazza. «Vogliamo essere ascoltate, per lo Stato esistiamo solo quando dobbiamo pagare le tasse». Il presidio «va portato avanti. Non molliamo, non possiamo vanificare i sacrifici fatti. Qualora i nostri interlocutori al Governo dovessero cambiare, continueremo a rinnovare le nostre richieste», conclude Antonia Campanella, che nei giorni scorsi ha recapitato diversi messaggi alla segreteria di Palazzo Chigi.

MSC/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password