Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 25/11/2020 alle ore 17:29

Attualità e Politica

04/11/2020 | 11:30

Match fixing, Ibia: nel terzo trimestre 2020 segnalati 76 eventi sospetti (+52%)

facebook twitter google pinterest
match fixing ibia scommesse

ROMA - Segnalazioni in crescita per gli eventi sportivi a rischio di match fixing. È quanto emerge dal report sul terzo trimestre 2020 dell'International Betting Integrity Association, associazione no profit contro il match fixing formata dai principali bookmaker europei. Nel periodo luglio-settembre ci sono stati 76 casi di attività sospette, il 31% in più rispetto al secondo trimestre 2020, mentre sullo stesso periodo dello scorso anno la crescita è del 52%. Dei 76 casi segnalati, 25 riguardano il tennis e 25 il calcio, che insieme rappresentano il 66% dei casi totali; sette sono i match di tennistavolo, due quelli di basket, bowls e cricket e si segnalano anche 12 eventi di eSports. In totale, da inizio 2020, gli alert sono 195. La maggior parte delle segnalazioni arriva dall'Europa, con 34 casi totali (dall'Italia un solo caso, relativo a una partita di tennis), seguita dall'Asia (15) e dal Nord America (12).
«Come ci aspettavamo, c'è stato un aumento degli alert durante il terzo trimestre - ha commentato Khalid Ali, Ceo di Ibia - I dati riflettono anche il numero crescente dei nostri membri, un fattore che aumenta la copertura del monitoraggio globale dell'associazione». LL/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password