Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 23/04/2019 alle ore 20:35

Attualità e Politica

23/03/2019 | 15:55

Giochi a Napoli, come cambia il regolamento: anche i corner a distanza dai luoghi sensibili, bocciata la modifica degli orari

facebook twitter google pinterest
napoli scommesse regolamento

ROMA - Un percorso lungo e tortuoso, fitto di pareri istituzionali e di ripensamenti: questo l'iter che ha portato il Consiglio comunale di Napoli ad approvare lo scorso 15 marzo la modifica del regolamento sui giochi, in vigore dal 2015. Come riportato da Agipronews, la novità più importante è l'equiparazione dei corner scommesse alle sale giochi, per quanto riguarda l'applicazione del regime delle distanze minime. In sostanza, anche il negozio che non fa del gioco un'attività prevalente deve stare al di là dei 500 metri da ogni luogo sensibile. In una prima formulazione, la proposta di modifica comprendeva anche gli orari d'apertura dei centri scommesse, modulati diversamente nell'arco della settimana, ma questa parte è stata eliminata prima dell'approvazione finale. A determinare lo stralcio hanno concorso vari pareri: il servizio Suap del Comune di Napoli ha rilevato come le nuove fasce orarie avrebbero evidenziato una «palese disparità di trattamento» rispetto «alle altre tipologie di sale da gioco (sale Bingo, sale Vlt, ecc.). L'Avvocatura ha ritenuto la modifica suscettibile di «innescare innescare un nuovo contenzioso in grado di esporre l'Ente a numerose richieste risarcitorie». Preso atto di queste osservazioni, i proponenti hanno stralciato dal testo della modifica la parte relativa agli orari. Rimane quindi in vigore la precedente formulazione, secondo cui «l'orario di attività delle sale da gioco è dalle 09,00 alle 12,00 e dalle 18,00 alle 23,00 di tutti i giorni, festivi compresi». MF/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

Operazione Galassia latitante Antonio Ricci

Operazione "Galassia", latitante arrestato a Malta

23/04/2019 | 09:15 ROMA - Arrestato a Malta il latitante Antonio Ricci: è considerato al centro di collegamenti diretti con la criminalità organizzata calabrese nell'ambito dell'operazione "Galassia", a suo tempo eseguita dallo...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password