Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 11/12/2018 alle ore 12:03

Attualità e Politica

23/11/2018 | 16:22

Giochi, la settimana in un clic

facebook twitter google pinterest
notizie agipronews giochi scommesse slot casinò

NEDI' 19 NOVEMBRE

Scommesse Maxi retata a Catania sul fronte delle scommesse illegali e relative derive mafiose: 36 arresti. I destinatari del provvedimento sono indagati, a vario titolo, per associazione mafiosa, concorso esterno in associazione mafiosa, associazione per delinquere, esercizio abusivo di attività di gioco e scommesse, riciclaggio, l'intestazione fittizia di beni. Contestata anche la truffa allo Stato con l'aggravante di avere favorito la mafia. Un milione di euro al mese il giro d’affari delle agenzie illegali

Aziende - Lorenzo Pellicioli nominato presidente del Consiglio di Amministrazione IGT. Già esercitava funzioni vicarie in qualità di vice presidente dallo scorso agosto, quando il presidente Phil Satre rassegnò le dimissioni.


MARTEDI' 20 NOVEMBRE

Politica – Tutti bocciati gli emendamenti alla legge regionale sui giochi, a firma Tronzano e Cassiani, che intervenivano in particolar modo sul distanziometro e sugli orari di funzionamento delle slot. Questo è il bilancio della seduta del Consiglio Regionale sulla legge che regola l'ordinamento regionale. Resta l'obbligo di conformarsi al distanziometro anche per gli esercizi già esistenti alla data di entrata in vigore della legge. Passa invece la norma sugli “adeguamenti successivi”, che obbliga i punti di gioco a trasferirsi in quattro-otto anni in caso di sopravvenuta prossimità a un luogo sensibile.

 

MERCOLEDI' 21 NOVEMBRE

Scommesse – Un altro blitz a Catania, dopo la maxi operazione della settimana scorsa sul fronte delle scommesse illegali: i militari della Guardia di Finanza hanno dato esecuzione a misure cautelari nei confronti di 21 soggetti ritenuti responsabili, a vario titolo, di associazione per delinquere di tipo mafioso, associazione per delinquere finalizzata alla commissione di reati inerenti l’esercizio abusivo di attività di gioco e scommesse e intestazione fittizia di beni.

Politica – In Emilia-Romagna si parla di una proroga degli “sfratti” alle sale giochi, secondo quanto imposto dalla legge regionale. Lo rivela ad Agipronews Raoul Mosconi, assessore alle Politiche Sociali di Forlì.

Scommesse - La “Tennis Integrity Unit” ha radiato Daniele Bracciali  per la vicenda di scommesse legate al torneo Atp di Barcellona del 2011. Starace qualificato per dieci anni.

 

GIOVEDI' 22 NOVEMBRE

Giustizia e giochi - La legge regionale sul gioco, che impone le distanze minime dai luoghi sensibili per l’installazione delle slot non contrasta con i principi costituzionali, non ha effetti retroattivi e rientra nelle competenze della Regione, visto che interviene a tutela della salute. E’ quanto stabilisce il Tribunale amministrativo piemontese in tre diverse sentenze con cui ha respinto i ricorsi presentati contro il distanziometro da alcune sale collocate nei Comuni di Almese, Acqui Terme e Murisengo.

 

VENERDI' 23 NOVEMBRE

Casinò - La nomina di un commissario straordinario per il casinò di Campione d'Italia, che sarà scelto dal ministro dell'Interno, d'intesa con quelli dell'Economia e dello Sviluppo economico, entro 30 giorni dalla data di conversione del Decreto Fiscale: è la proposta del relatore Fenu (M5S) che ha depositato un emendamento Omnibus in Commissione Finanze al Senato.

 

 

 

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password