Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 13/11/2019 alle ore 19:21

Attualità e Politica

25/10/2019 | 11:38

Operazione "Galassia", confermata custodia cautelare di un indagato: "Gestiva scommesse per le cosche della 'ndrangheta"

facebook twitter google pinterest
operazione galassia scommesse caminiti

ROMA - I legami confermati con la cosca Tegano legittimano la custodia cautelare in carcere di Carmelo Caminiti, uno degli indagati dell'operazione "Galassia" che lo scorso anno ha portato alla luce le infiltrazioni della 'ndrangheta nel settore delle scommesse online. Nel provvedimento pubblicato oggi, la Cassazione conferma le ordinanze di carcerazione disposte dal Tribunale di Reggio Calabria a novembre 2018. Dagli elementi raccolti durante le indagini è emerso che l'indagato era «organicamente inserito nell'associazione mafiosa», su quali il Tribunale ha correttamente dedotto «la conferma della esistenza del requisito della gravità indiziaria». In particolare, Caminiti gestiva investimenti di denaro per le associazioni criminali «dedite alla consumazione di una pluralità di delitti in materia di esercizio abusivo di attività di gioco e scommesse, dichiarazione infedele dei redditi e dell'iva, truffa aggravata ai danni dello Stato, riciclaggio, auto riciclaggio e reimpiego di proventi di delitto, nella piena consapevolezza che così era stata garantita ai gestori di tali gruppi la 'protezione' del clan 'ndranghetistico del Tegano». L'indagato si era inoltre occupato degli incassi delle scommesse clandestine spettanti al clan. Il ricorso di Caminiti è stato quindi dichiarato inammissibile. LL/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password