Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 17/07/2018 alle ore 20:43

Attualità e Politica

13/07/2018 | 17:53

Limiti orari a Napoli, Panini (ass. Attività Produttive): “Regolamento legittimo per il Consiglio di Stato, ora gli altri Comuni seguano il nostro esempio”

facebook twitter google pinterest
panini limiti orari napoli

ROMA - «Siamo molto soddisfatti di queste ulteriori e definitive pronunce della Giustizia Amministrativa in favore delle azioni messe in campo dal Comune di Napoli fin dal 2013 per contrastare il fenomeno del gioco patologico. Esse sono la dimostrazione che, quando si crea una rete territoriale tra tutti gli attori ad ogni titolo coinvolti, le decisioni assunte superano indenni anche il più rigoroso vaglio di legittimità». E' il commento dell’assessore al Bilancio ed alle attività produttive del Comune di Napoli, Enrico Panini, dopo le ultime sentenze del Consiglio di Stato che hanno confermato la legittimità dell’ordinanza del sindaco per la prevenzione e il contrasto della ludopatia. Il testo entrato in vigore nel 2016 (poi aggiornato a ottobre 2017) stabilisce che le sale giochi devono essere distanti almeno 500 metri da luoghi sensibili come scuole e chiese, e che non posso rimanere aperte oltre le fasce orarie stabilite: dalle 9.00 alle 12.00 e dalle 18.00 alle 23.00.
«La disciplina che abbiamo adottato, del resto, non è improntata al proibizionismo ma alla regolazione sociale del fenomeno e cerca di contemperare le esigenze divergenti della tutela dei consumatori e degli interessi economici delle imprese. Ora bisogna guardare avanti - ha detto ancora Panini, come si legge su "Il Corriere del Mezzogiorno" - e cercare di sensibilizzare anche altri Comuni, soprattutto quelli dell’area metropolitana, a seguire il nostro esempio, onde evitare di vanificare gli sforzi fin qui fatti, atteso che, come evidenziato dallo stesso Consiglio di Stato, i provvedimenti di Napoli non possono che essere limitati all’ambito territoriale dell’Ente». 

RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password