Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 23/10/2018 alle ore 20:41

Attualità e Politica

14/05/2018 | 17:41

Usa, via libera alle scommesse sportive: mercato da 125 miliardi, i colossi del gaming pronti all’invasione (2)

facebook twitter google pinterest
pasap usa scommesse

Pioggia di leggi - Dunque, si prevede che adesso moltissimi Stati, anche per aumentare gli introiti erariali, passeranno alla regolamentazione del settore scommesse. Secondo la American Gaming Association 17 dei 50 Stati dell’Unione hanno già approvato o hanno in cantiere disegni di legge a riguardo ( che dunque potranno diventare effettivi), mentre si stima che 32 dei 50 Stati saranno pronti a offrire scommesse sportive nel giro di cinque anni. Ogni Stato, in attesa di una legge federale che uniformi la regolamentazione, potrà agire in autonomia sia per quanto riguarda la concessione delle licenze, sia per la tassazione sia per le misure di protezione per giocatori e integrità dello sport. A questo proposito le principali leghe sportive hanno proposto che sui ricavi gravi un’imposta dell’1%, il cui ricavato sia appunto destinato a preservare l’integrità sportiva.

Mercato da 125 miliardi - La più grande invasione britannica negli Usa, dopo quella dei Beatles. È così che, ironicamente, Richard Thorp, Business Development Director di FSB (uno dei maggiori sviluppatori al mondo di software per il betting online) descrive lo scenario che ha aperto la pronuncia della Corte Suprema statunitense di oggi. Per le grandi sigle del betting britannico - rileva Thorp sulle pagine del portale SBCNews - si apriranno grandi opportunità oltreoceano. Secondo l’American Gaming Association il giro d’affari delle scommesse sportive negli Usa è valutabile in circa 125 miliardi di dollari all’anno, di cui il 97% viene investito su circuiti illegali. Logicamente, la pronuncia della Corte Suprema influenzerà anche i piani aziendali di giganti del gaming che già operano sul suolo statunitense, attraverso i casinò resorts, come la Wynn, che pure cercheranno di cogliere le nuove opportunità attraverso la loro presenza sul territorio. (fine) AG/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password