Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 14/06/2021 alle ore 19:03

Attualità e Politica

12/01/2021 | 14:04

Provincia di Trento, legge sul gioco: chiesto confronto con esercenti

facebook twitter pinterest
provincia di trento gioco esercenti leonardi forza italia

ROMA – Si muove qualcosa all’interno del consiglio provinciale di Trento in merito al disegno di legge sul gioco firmato dal consigliere di Forza Italia Giorgio Leonardi. L’intento è modificare la legge del 2015 che, da agosto dello scorso anno, ha sancito lo spegnimento degli apparecchi di gioco che non rispettino il distanziometro. Leonardi ha tenuto a precisare come il testo, esaminato dalla commissione Sanità, abbia un duplice obiettivo: tutelare sia il comparto del gioco legale sia la salute pubblica: «Se resta in vigore l’attuale legge 13/2015, si stima una perdita di occupazione che va dalle 300 alle 400 unità: persone per la maggior parte non più giovanissime, operai generici e difficilmente ricollocabili. Bisogna tutelare gli esercenti del gioco legale perché si parla di attività lecita e non patologica: il vuoto lasciato dal gioco legale, infatti, potrebbe lasciare spazio a quello illegale, con le conseguenti infiltrazioni criminali».

Sara Ferrari (Partito democratico) e Lucia Coppola (Gruppo Misto) chiedono un confronto con gli esercenti per sentire le loro opinioni in merito alla questione. L’assessore al Commercio Roberto Failoni, dal canto suo, ha rassicurato il consigliere Leonardi che seguirà l’iter della proposta di legge per poi emettere le sue valutazioni.

GB/Agipro

 

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password