Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 19/05/2019 alle ore 09:00

Attualità e Politica

26/04/2019 | 16:44

Pubblicità giochi, le linee di Agcom: permessi gli spazi quote, purché abbiano una finalità descrittiva e servano a identificare il gioco legale

facebook twitter google pinterest
pubblicità giochi agcom

ROMA - Uno dei punti presi in esame dalle linee guida pubblicate oggi dall'Agcom e relative al divieto di pubblicità dei giochi, punta a distinguere le forme di pubblicità, diretta o indiretta, dalle «mere comunicazioni che mantengano un’esclusiva finalità descrittiva, informativa ed identificativa dell’offerta di gioco legale». Questa distinzione è alla base della decisione dell'Autorità di non includere nel divieto i cosiddetti “spazi quote”,  le rubriche ospitate dai programmi televisivi o web sportivi che indicano le quote offerte dai bookmaker. Tali spazi, si legge nella delibera Agcom,  sono funzionali «a consentire una scelta di gioco consapevole, e dunque in linea con l’obiettivo di tutela del consumatore» enunciato nel decreto Dignità. Però attenzione: per determinare la natura informativa o promozionale della comunicazione sono decisivi il linguaggio utilizzato, elementi grafici o acustici e il contesto di diffusione. Per esempio, avverte Agcom, è vietata la comunicazione di un contenuto informativo «effettuata in un contesto diverso da quello in cui viene offerto il servizio di gioco». In questo caso, «il consumatore potrebbe essere “spiazzato” dal c.d. “effetto sorpresa”».

MF/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password