Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 15/10/2018 alle ore 12:29

Attualità e Politica

06/02/2018 | 13:25

Relazione DIA al Parlamento: «Settore giochi particolarmente appetibile per riciclaggio di denaro»

facebook twitter google pinterest
relazione dia giochi scommesse

ROMA - Anche in Calabria, si legge nella relazione, una recente analisi ha individuato tra i settore economici più infiltrati - in particolare in provincia di Crotone - quello delle sale gioco e delle scommesse, «per i quali si è registrato, negli ultimi anni, un aumento del 500% delle imprese del settore, cinque volte la crescita nazionale». L’importanza del settore dei giochi nel paniere degli investimenti delle ‘ndrine è emerso durante l’operazione “‘Ndragames”, «che ha fatto luce su come anche in Basilicata un sodalizio partecipato dai menzionati ‘ndranghetisti, fosse dedito all’attività di noleggio, servizi e manutenzione di macchine per l’esercizio dell’attività di gioco illegale, perpetrato mediante il collegamento, attraverso piattaforme informatiche – anche transnazionali – a siti specializzati non autorizzati». L’interesse per le scommesse online è stato confermato anche da un’altra operazione, denominata “Jonny”, che ha svelato «come un sodalizio composto da 19 soggetti fosse dedito all’attività di noleggio, servizi e manutenzione di macchine per l’esercizio dell’attività di gioco illegale, resa possibile mediante il collegamento, attraverso piattaforme informatiche – anche transnazionali – a siti specializzati non autorizzati». In Sicilia il settore risulta «particolarmente appetibile, anche per la possibilità che offre di riciclare denaro sporco, è quello delle scommesse on-line, in continua espansione mediante l’apertura di centri scommesse, collegati a società di diritto estero, difficilmente rintracciabili». LL/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

Scommesse illegali Enna multa

Scommesse illegali in provincia di Enna, multa da 50mila euro

15/10/2018 | 09:10 ROMA - Non aveva alcuna autorizzazione, ma accettava scommesse utilizzando un bookmaker estero che però non poteva operare in Italia: il gestore di una sala di Aidone, in provincia di Enna, è stato denunciato e nei suoi...

Giochi Umbria No Slot sindaci

Giochi, Umbria: consegnato il marchio No Slot ai sindaci

13/10/2018 | 17:00 ROMA - L’assessore regionale alla Salute, Luca Barberini, ha consegnato il marchio “Umbria No Slot” ai sindaci dei Comuni umbri che avranno il compito di assegnarlo ai locali in possesso dei requisiti previsti dalla...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password