Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 16/10/2021 alle ore 21:20

Attualità e Politica

28/05/2021 | 23:36

Riapertura sale giochi nelle "zone bianche": Adm avvia la procedura per "riaccendere" slot e Vlt

facebook twitter pinterest
riapertura sale giochi zone bianche slot vlt

ROMA - L'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli avvia la procedura per la "riaccensione" degli apparecchi slot e Vlt nelle "zone bianche" - Molise, Friuli Venezia Giulia e Sardegna - individuate dal ministero della Salute. "Si ravvisa l’esigenza di rendere disponibili nel più breve termine possibile le procedure propedeutiche alla raccolta del gioco, così consentendo a tutti gli operatori della filiera di poter dare avvio alle relative attività al momento stesso della riapertura, qualora disposta dalla normativa statale e regionale", è scritto in una nota pubblicata in serata e indirizzata a concessionari e uffici regionali dell'amministrazione. L'Ufficio Apparecchi di Adm rende quindi noto che "E’ disposta l’autorizzazione alla riattivazione delle piattaforme per l’esercizio delle attività di gioco all’interno delle sale giochi, sale scommesse e sale bingo e degli esercizi che raccolgono giochi tipici di tali sale, a condizione che le Regioni e le Province Autonome abbiano preventivamente accertato la compatibilità dello svolgimento delle suddette attività con l’andamento della situazione epidemiologica nei propri territori". Agli stessi enti locali toccherà individuare "i protocolli o le linee guida applicabili idonei a prevenire o ridurre il rischio di contagio nel settore di riferimento o in settori analoghi, nel rispetto dei principi contenuti nei protocolli, o nelle linee guida nazionali, e comunque, in coerenza con i criteri di cui all’allegato 10 del D.P.C.M. 11 giugno 2020". La nota Adm specifica che si è trovato un accordo tra il Governo e le Regioni, nell’ambito del quale si prevede un’anticipazione, al momento del passaggio dei territori regionali in “zona bianca”, della riapertura delle attività economiche e sociali per le quali la normativa vigente attualmente dispone la riapertura in un momento successivo. Tale anticipazione è, pertanto, consentita anche in relazione alle attività di sale giochi, sale scommesse, sale bingo. In attesa dell’Ordinanza del Ministero della Salute che dettaglierà le regole da seguirsi e la tempistica per le riaperture delle attività economiche nelle cosiddette “zone bianche”, Adm ha quindi fornito chiarimenti in merito alle direttive sul settore degli apparecchi da intrattenimento emanate durante la sospensione delle attività. Con riferimento al "basket", i nulla osta per i quali nel periodo dal 26 ottobre 2020 al 31 maggio 2021 non è stato richiesto il rilascio, saranno resi disponibili, per ciascun concessionario, martedì 1° giugno 2021, con possibilità di proporre la relativa istanza entro e non oltre i successivi 40 giorni. Si procederà poi, a decorrere dal 1° giugno 2021, con il calcolo del termine previsto per l’utilizzo delle smart card il cui ritiro sia stato effettuato nel periodo dal 26 ottobre 2020 al 31 maggio 2021 o la cui data di scadenza sia compresa all’interno dello stesso. In considerazione della riapertura non simultanea delle attività di raccolta del gioco pubblico, al fine di assicurare pari trattamento fra gli operatori delle diverse Regioni, resta sospeso, sino al 1° luglio 2021, prosegue la nota, "il termine decadenziale di cui all’art. 38, comma 5, della legge 23.12.2000, n. 388, previsto per le ipotesi di temporaneo mancato collegamento alla rete telematica, come pure l’obbligo di cui all’art. 14, comma 7, lett. j), dell’atto di convenzione". Infine, entro il primo luglio - con ulteriori provvedimenti - Adm fornirà "indicazioni di carattere definitivo relative all’ingresso a regime delle attività di raccolta del gioco pubblico mediante apparecchi da intrattenimento e alle connesse procedure tecniche e amministrative che regolano lo svolgimento delle stesse". 

NT/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password