Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 04/08/2021 alle ore 21:01

Attualità e Politica

04/06/2021 | 12:05

Riduzione slot, il Tar Lazio: controversie tra gestore e concessionario di competenza del giudice ordinario

facebook twitter pinterest
riduzione slot tar lazio gestore concessionario

ROMA - Sono di competenza del giudice ordinario le controversie tra gestori e concessionari sulla riduzione dei nulla osta operativi degli apparecchi da gioco, prevista dalla "manovrina" del 2017. È quanto ha stabilito il Tar Lazio dichiarando inammissibili per difetto di giurisdizione una serie di ricorsi presentati dai gestori nei confronti dei concessionari. La «concreta individuazione delle apparecchiature AWP da dismettere», spiega il Tar, è riconducibile a un'attività del concessionario «nell’esercizio delle proprie scelte imprenditoriali». Ne consegue il passaggio della vicenda al giudice ordinario, «al quale è rimessa la cognizione di ogni questione relativa al rapporto privatistico tra il concessionario ed il singolo gestore, ben distinto che dal rapporto concessorio di pubblico servizio intercorrente tra lo Stato ed il concessionario medesimo». Il taglio delle slot - da quasi 400mila a circa 265mila - era stata articolata in due fasi: il 15% entro il 31 dicembre 2017, mentre il restante 19% entro il 30 aprile 2018.
LL/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password