Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 22/06/2018 alle ore 10:49

Attualità e Politica

06/06/2018 | 12:43

Riduzione slot, Tar Puglia: “Spetta ai concessionari stabilire quali apparecchi tagliare”

facebook twitter google pinterest
riduzione slot tar puglia legge esercenti concessionari

ROMA - Le scelte attuative dei concessionari sulla riduzione delle slot machine avviene su valutazioni imprenditoriali e su contratti tra privati e dunque spetta al giudice ordinario decidere sulle controversie tra le società e gli esercenti. È quanto ha stabilito il Tar Puglia sul ricorso presentato dal titolare di un bar di Soleto, in provincia di Lecce, a cui uno dei concessionari slot ha chiesto la dismissione e la disattivazione di tre apparecchi, parte della riduzione del 35% stabilita dalla manovrina 2017. Il Tar pugliese ha dichiarato inammissibile il ricorso per difetto di giurisdizione: la relazione di pubblico servizio tra i Monopoli e i concessionari, si legge nella sentenza, «costituisce il rapporto a monte, ben distinto da quelli intercorrenti tra la Società concessionaria e i singoli esercenti che si svolgono tutti nell’alveo del diritto privato». Ai Monopoli spetta dunque stabilire la riduzione «in misura proporzionale fra i concessionari», consentendo però a questi «di compiere le scelte attuative (e, quindi, di ridurre il proprio parco macchine stabilendo quali apparecchi dismettere) sulla base di proprie autonome e libere valutazioni imprenditoriali e, dunque, sul piano privatistico». Nel caso in cui gli esercenti sollevino contestazioni con la società di riferimento sarà possibile «agire davanti al giudice ordinario competente».
Il Tar ha poi respinto la richiesta del ricorrente di accedere ai documenti amministrativi con cui è stata effettuata l’analisi sulla distribuzione territoriale degli apparecchi necessaria per la riduzione. «L’istanza di accesso è stata indirizzata unicamente al concessionario, che pur essendo un soggetto di un pubblico servizio, non è - però - in possesso della documentazione amministrativa richiesta». LL/Agipro

 

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

bergamo gioco patologico

Gioco patologico: a Bergamo le banche insieme per la prevenzione

22/06/2018 | 10:29 ROMA - Le banche bergamasche scendono in campo contro le ludopatie. È stato firmato ieri nella sede di Ubi Banca a Bergamo un protocollo di collaborazione tra Ats Bergamo e alcuni istituti di credito del territorio per il contrasto...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password