Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 14/04/2021 alle ore 17:49

Attualità e Politica

09/03/2021 | 09:41

Coronavirus, Sangalli (Confcommercio): "Indennizzi adeguati per le imprese, no al modello 'più chiusure'"

facebook twitter pinterest
sangalli confcommercio indennizzi imprese chiusure

ROMA - «Servono indennizzi adeguati e tempestivi per non far chiudere le imprese ora e farle crescere quando tornerà la normalità». Così il presidente di Confcommercio, Carlo Sangalli, in un'intervista al "Secolo XIX". Le misure, spiega, «devono rispondere alle esigenze dei diversi settori e delle diverse dimensioni d'impresa, incluso il mondo delle professioni». A questo proposito «va individuato un meccanismo che superi il sistema dei codici Ateco, come peraltro è nelle intenzioni del governo, che non introduca tetti rigidi di ricavi e faccia riferimento sia alle perdite di fatturato annuo che ai costi fissi». Secondo Sangalli, infine, «vanno trovate risposte oltre il modello del "più chiusure" perché le pesanti ricadute in termini di costi economici e sociali non sono più sostenibili dalle imprese che hanno bisogno di un sostegno più robusto e di una prospettiva diversa all'orizzonte». RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password