Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 22/09/2019 alle ore 09:57

Attualità e Politica

12/09/2019 | 12:13

Operazione "Gaming Off Line", Cassazione conferma obbligo di dimora di un indagato: coordinava la raccolta di scommesse illegali

facebook twitter google pinterest
scommesse gaming off line cassazione

ROMA - Obbligo di dimora confermato per Angelo Cavaleri, uno degli indagati dell’operazione "Gaming Off Line" della Procura di Catania che, a novembre 2018, ha portato alla luce una consolidata organizzazione criminale, sotto l’egida del clan catanese Cappello-Bonaccorsi, dedita alla gestione di numerose agenzie di scommesse presenti in Sicilia. In questo caso le indagini hanno appurato che l'imputato aveva il ruolo di coordinatore degli "agenti", ovvero dei titolari di punti scommesse formalmente autorizzati, ma all'interno dei quali si svolgeva anche un'attività "parallela". La Cassazione conferma l'arco temporale delle attività di Cavaleri «illustra la piena operatività, continuativa nel tempo» nell'organizzazione illecita e «la consapevolezza» dell'indagato del suo contributo alla gestione delle scommesse illegali è «ricavabile senza incertezze». L'obbligo di dimora disposto dal Tribunale di Catania è dunque da confermare, dato il rischio di reiterazione del reato e «della elevata redditività della condotta illecita» di Cavaleri. LL/Agipro

 

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

giochi notizie agipronews scommesse slot

Giochi, la settimana in un clic

20/09/2019 | 16:43 LUNEDI' 16 SETTEMBRE Politica e giochi – Innovazione tecnologica e digitalizzazione, ma anche giro di vite contro le frodi e riemersione del sommerso. Sono le parole d'ordine del neo Ministro dell'Economia Roberto...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password