Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 17/07/2018 alle ore 19:03

Attualità e Politica

26/06/2018 | 11:04

Slot, Seccia (M5S Roma): "Distanze minime di 350 metri, come Comune non possiamo intervenire sulle vecchie attività"

facebook twitter google pinterest
seccia comune roma campidoglio

ROMA - «Abbiamo effettuato un accesso agli atti per conoscere i dati sulla raccolta di gioco a Roma: è emerso che, nel 2016, sono stati raccolti 5,4 miliardi di euro: si tratta di soldi che vengono distolti dal circolo virtuoso dell'economia reale». Lo ha detto Sara Seccia (M5S), vicepresidente della Commissione Commercio di Roma Capitale, durante il convegno "Ludopatie: un problema nuovo per i Comuni", organizzato da Anci Lazio. «Nel regolamento sulle sale da gioco approvato lo scorso anno, abbiamo inserito un distanziometro di 350 metri dai luoghi sensibili (all'interno dell'anello ferroviario): come Comune non possiamo intervenire sulle vecchie attività, ma con la recente ordinanza della sindaca Raggi abbiamo disciplinato gli orari di funzionamento delle macchine: si tratta di un intervento immediato e diretto che protegge chi gioca», ha spiegato. «A livello nazionale ci stiamo raccordando per contenere questo fenomeno: sicuramente non dobbiamo vietare il gioco, ma istruire, educare e informare», ha concluso.
MSC/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password