Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 13/11/2019 alle ore 12:35

Attualità e Politica

04/11/2019 | 11:04

Slot, Cassazione: fino al 2009 esercenti responsabili di tributi non versati

facebook twitter google pinterest
slot cassazione esercenti

ROMA - Tornerà alla Commissione tributaria del Lazio per una nuova valutazione il caso sollevato dall'Agenzia Dogane e Monopoli per il recupero di tributi slot evasi. È quanto si legge nella sentenza della Corte di Cassazione sulla vicenda che ha coinvolto, più di dieci anni fa, la Club Enals Srl, titolare di un locale al cui interno erano state scoperte cinque slot prive di nulla osta di esercizio e per la quale era stato emesso un avviso di accertamento. La Quinta sezione civile ha accolto le ragioni dei Monopoli, secondo cui in questo caso - a differenza di quanto stabilito dalla Commissione tributaria regionale - non può essere applicato il criterio della "responsabilità solidale" così come previsto dal decreto anticrisi nel 2009. In quel provvedimento, ricorda la Cassazione, la responsabilità solidale era prevista «al verificarsi di uno specifico requisito, ossia che non sia possibile l'identificazione del soggetto che ha provveduto all'installazione» degli apparecchi, norma che non valeva prima dell'entrata in vigore del decreto (agosto 2009) quando la responsabilità solidale «era incondizionata». È questo il caso della Club Enals, per la quale l'avviso di accertamento per il recupero del tributo evaso era stato disposto prima delle nuove disposizioni. In tale situazione, conclude la Cassazione, la previsione della responsabilità solidale del 2009 non è retroattiva, ma è basata sulla circostanza che la società, «in ragione di un qualificato rapporto di fatto con il bene (come nella specie per la detenzione dei locali in cui si trovano gli apparecchi), ha un controllo "operativo" sui macchinari e, dunque, ha voluto o consentito l'utilizzo del macchinario nonostante l'assenza del prescritto nulla osta, traendone un evidente profitto». LL/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password