Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 17/02/2020 alle ore 19:02

Attualità e Politica

28/01/2020 | 13:51

Giochi, Cassazione conferma custodia cautelare di un indagato: gestiva slot per cosche palermitane

facebook twitter google pinterest
slot cassazione

ROMA - La Corte di Cassazione ha confermato la custodia cautelare in carcere per Giovanni De Simone, uno degli indagati dell'operazione «Maredolce 2» che a luglio 2019 aveva portato alla luce la fitta attività mafiosa nella zona di Brancaccio, a Palermo. De Simone era finito sotto indagine per gli affari legati alle slot machine, che gestiva per le cosche attraverso una società formalmente intestata a un altro soggetto. La Cassazione, dichiarando inammissibile il ricorso dell'indagato, ha confermato la ricostruzione del Tribunale di Palermo, da cui era stata emessa l'ordinanza di custodia cautelare. I gravi indizi contro De Simone, già condannato per associazione mafiosa, sono stati analizzati dai giudici con «un percorso argomentativo immune da profili di contraddittorietà e illogicità». Il Tribunale, inoltre, ha argomentato adeguatamente la gravità indiziaria «anche per il reato di autoriciclaggio». LL/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

Slot scollegate: controlli e sequestri a Cagliari

Slot scollegate: controlli e sequestri a Cagliari

17/02/2020 | 16:24 ROMA - Decine di controlli nei locali con slot e apparecchi a Cagliari, Quartu Sant’Elena, Assemini, Elmas, Sestu, San Sperate, Decimomannu e Barrali, da parte della Guardia di Finanza. Secondo quanto riporta il quotidiano locale...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password