Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 22/01/2021 alle ore 14:11

Attualità e Politica

04/01/2021 | 14:00

Slot, Tar Milano: sì alla sospensione dell'attività per le sale che non rispettano i limiti orari

facebook twitter google pinterest
slot limiti orari milano tar

ROMA - Sì alla sospensione dell'attività per le sale giochi che non rispettano i limiti orari stabiliti per slot e videolottery. Così il Tar Lombardia nella sentenza che respinge il ricorso di una sala da bingo di Milano, a cui era stato imposto lo stop delle macchine dopo un controllo della polizia locale. Nel corso dell'ispezione erano stati rilevati apparecchi da gioco accesi poco dopo le 15, in violazione delle ordinanze sindacali che prevedono il loro funzionamento dalle 9 alle 12 e dalle 18 alle 23. Il sindaco, secondo il Tar, non solo è legittimato a sanzionare l'attività disponendo lo stop degli apparecchi per un certo periodo di tempo, ma può farlo anche quando manca la recidiva, se la violazione riguarda una licenza di polizia. In base al testo unico di pubblica sicurezza, «chiunque ottenga un'autorizzazione di polizia deve osservare le prescrizioni» e la mancata osservanza dei limiti stabilita dal Sindaco «può integrare abuso del titolo autorizzatorio; fattispecie, quest’ultima, che legittima» la sospensione dell’attività. Il Tar ha respinto anche la tesi secondo cui le ordinanze milanesi sui limiti orari sono in contrato con l'Intesa raggiunta tra Stato ed enti locali sugli orari di gioco. Il Consiglio di Stato, concludono i giudici, «si è reiteratamente espresso sulla stessa, escludendo costantemente, in termini condivisi da questo Collegio, la natura cogente delle previsioni dell’Intesa». LL/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password