Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 20/09/2018 alle ore 20:35

Attualità e Politica

23/05/2018 | 10:28

Riduzione slot, Tar Lazio: in decisione il ricorso di gestori, Codere e Netwin

facebook twitter google pinterest
slot riduzione tar lazio

ROMA - Va direttamente in decisione, senza discussione davanti ai giudici, il ricorso al Tar Lazio con cui Codere, Netwin e Sapar hanno chiesto l'annullamento del decreto ministeriale sulla riduzione delle slot previsto dalla manovrina approvata a giugno 2017. La riduzione delle slot - da quasi 400mila a circa 265mila - è stata articolata in due fasi: il 15% entro il 31 dicembre dello scorso anno, il restante 19% entro il 30 aprile 2018.

Codere e Netwin avevano posto un problema interpretativo sul numero di nulla osta su cui basare il calcolo della riduzione: il decreto attuativo dei Monopoli disponeva che la riduzione venisse realizzata a partire dal numero di nulla osta che i concessionari possedevano a settembre dello scorso anno e non su quello di fine 2016, come previsto dalla legge di stabilità 2017. Secondo Sapar, invece, il provvedimento penalizza eccessivamente i gestori, "tagliati" in misura massiccia dalla riduzione operata dai concessionari.

Intanto, più di 100mila slot sono state eliminate negli ultimi sei mesi da bar, tabaccherie e sale specializzate. Il tetto delle 265mila macchinette verrà raggiunto entro i tempi tecnici previsti, quindi entro la prima metà di giugno. Fino alla scorsa settimana - secondo fonti dell’industria - erano operative circa 303mila slot. All’appello mancano circa 38mila macchine da tagliare e nel caso di eventuali inadempienze le sanzioni saranno salate: 10mila euro “una tantum” per ogni apparecchio e immediato distacco del collegamento alla rete telematica. Sul caso sollevato da Codere, Netwin e Sapar, la sentenza del Tar è invece attesa nei prossimi due mesi. LL/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password