Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 23/09/2018 alle ore 09:24

Attualità e Politica

06/04/2018 | 13:10

Slot, Tar Lazio: imposte non pagate, sì a cancellazione dall’elenco operatori

facebook twitter google pinterest
slot tar lazio elenco operatori

ROMA - Il mancato pagamento delle imposte giustifica la cancellazione di una società dall’elenco operatori slot. Lo conferma il Tar Lazio nella sentenza che respinge il ricorso presentato dal titolare di un bar di Roma, al cui interno sono installati apparecchi da gioco, eliminato dalla lista dei Monopoli per un errore nella richiesta di iscrizione. In fase di rinnovo, il ricorrente ha presentato i documenti che autocertificavano i requisiti da possedere, ma non ha versato la quietanza di 150 euro prevista dalla legge. Una mancanza che, per i giudici, legittima il provvedimento dell’Amministrazione, perché fa venir meno uno degli obblighi richiesti per il rinnovo dell’iscrizione: «I requisiti prescritti dal regolamento devono essere posseduti all’atto di presentazione dell’istanza, al fine di consentire all’Amministrazione, nella fase successiva, una completa e certa verifica in ordine alla sussistenza degli stessi». In questo caso, la mancanza di un prerogativa necessaria (il versamento dei 150 euro) comporta la «decadenza dei benefici». LL/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password