Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 22/02/2020 alle ore 20:32

Attualità e Politica

22/01/2020 | 17:47

Slot, dal Tar Liguria nuovo via libera ai limiti orari di Ventimiglia: "Prevengono l'aumento di ludopatia"

facebook twitter google pinterest
slot tar liguria ventimiglia

ROMA - Il Tar Liguria conferma nuovamente la legittimità dei limiti orari di Ventimiglia (IM) per slot e videolottery, che permettono il funzionamento delle macchine solo dalle 19,00 alle 24,00 e dalle 00,00 alle 7,00 di ogni giorno. Dopo la sentenza di un mese fa, che ha bocciato i ricorsi degli operatori di gioco, il tribunale amministrativo ha respinto anche quello della Federazione Italiana Tabaccai. Secondo il Tar, la norma è appropriata: i dati del Sert sulla ludopatia «testimoniano della sussistenza di una vera e propria emergenza sanitaria e/o di un importante problema di salute pubblica, oltretutto attestato come in costante aumento», scrivono i giudici, sottolineando che il comune di Ventimiglia non è «affatto esente dal fenomeno». L'esiguo numero di soggetti che soffrono di gioco compulsivo non basta per dichiarare illegittimi i limiti orari: «Considerata la finalità eminentemente preventiva dell’ordinanza in questione, che mira a prevenire il dilagare della ludopatia, è sufficiente l’accertamento che il fenomeno sia in continuo aumento, ciò che è stato specificamente attestato in istruttoria». Non è sostenibile nemmeno la disparità di trattamento tra le tabaccherie (obbligate a chiudere alle 21) e le sale da gioco, che invece hanno maggiori margini di manovra: «La gestione degli apparecchi rappresenta per i tabaccai un’attività facoltativa, collaterale e secondaria, mentre costituisce l’attività principale e/o esclusiva degli operatori delle sale da gioco autorizzate, sicché - conclude il Tar - non è predicabile il vizio di eccesso di potere per disparità di trattamento». LL/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

gicohi aosta

Giochi, Aosta: sanzioni per 3.500 euro tra dicembre e gennaio

22/02/2020 | 17:43 ROMA - Ammonta a 3.500 euro il totale delle sanzioni disposte dalla polizia locale di Aosta a cavallo tra dicembre e gennaio, per le violazioni al regolamento comunale contro il gioco patologico. Una multa di 500 euro è stata...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password