Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 07/07/2020 alle ore 13:55

Attualità e Politica

26/05/2020 | 18:28

Slot a Trento, Agenzia Dogane e Monopoli: "Giusto tutelare le fasce deboli, ma il rischio aumenta se avanza l'offerta illegale"

facebook twitter google pinterest
slot trento agenzia dogane monopoli

ROMA - «E' giusto tutelare le fasce più deboli, ma l’obiettivo verrebbe meno se prendesse piede l'offerta illegale». A ribadirlo è stato Luigi Riverso, responsabile della Sezione Giochi e Tabacchi dell’Ufficio dei Monopoli per il Veneto e Trentino Alto Adige, durante le audizioni in Commissione Sanità della Provincia sul termine indicato dalla legge provinciale contro la ludopatia per la rimozione degli apparecchi. Il funzionario dell'Amministrazione ha ricordato che l'Agenzia «ha compiti di vigilanza in materia di gioco» e che «gli esercizi che intendono offrire gioco con apparecchi che prevedono vincite in denaro devono iscriversi a un apposito albo esibendo precisi requisiti che garantiscano il rispetto della legge». Gli operatori sono poi sottoposti alla «verifica la regolarità dei locali che offrono gioco» e per questi »occorre anche presentare una Scia al Comune, che si occupa di accertare il distanziamento da luoghi sensibili». LL/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password