Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 04/12/2020 alle ore 09:01

Attualità e Politica

13/11/2020 | 14:36

Concessioni online, Tar Lazio: "Distacco sospeso per garantire continuità del servizio e tutelare gli interessi erariali"

facebook twitter google pinterest
tar lazio concessioni gioco online

ROMA - Garantire la continuità del servizio pubblico e tutelare gli interessi erariali. Sono queste le motivazioni con cui il Tar Lazio ha accolto il ricorso di sei società contro il distacco delle concessioni disposto da Adm, rinviando il caso all'udienza di merito di ottobre 2021. Nelle ordinanze appena pubblicate, il Collegio ricorda che «sono in corso audizioni parlamentari in vista dell’adozione della legge di bilancio del 2021 volte a prevedere, nell'ambito di un più ampio "riordino del settore dei giochi pubblici", una proroga espressa delle concessioni», in modo da «consentire l’effettuazione delle gare previste per il 2020 - il cui espletamento è stato rinviato a causa dell’emergenza sanitaria - e di garantire un adeguato gettito fiscale». Concessioni scadute e non rinnovabili, continua il Tar, comporterebbero «la perdita dei relativi introiti erariali». Sussistono inoltre «profili di dubbio» sull'interpretazione seguita dall'Agenzia Dogane e Monopoli, visto che nella legge di stabilità 2016 era previsto «il progressivo allineamento temporale, al 31 dicembre 2022, di tutte le concessioni». Gli operatori potranno quindi proseguire «nell’attività di raccolta del gioco a distanza», con l'obiettivo «di garantire la continuità del relativo servizio pubblico, in ossequio agli interessi erariali, alla tutela occupazionale e a quella dei giocatori». LL/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password