Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 18/07/2018 alle ore 16:25

Attualità e Politica

18/06/2018 | 17:36

Global Starnet, Tar Lazio: “Decadenza atto legittimo: la società non era sotto controllo pubblico”

facebook twitter google pinterest
tar lazio decadenza global starnet

ROMA - La gestione di Global Starnet non era «interamente in mano pubblica» quando l’Agenzia Dogane e Monopoli ha disposto la decadenza della concessione. È quanto si legge nella sentenza del Tar Lazio che ha confermato il provvedimento adottato dall’Amministrazione a marzo 2017, dichiarando «infondato» il ricorso della società di giochi. Il «sequestro preventivo per equivalente» già in atto al momento dell’adozione della decadenza - in seguito all’operazione “Rouge et noir” di fine 2016  - «riguardava unicamente le quote azionarie e i conti correnti», mentre il sequestro penale sull’intera società è arrivato solo nove mesi dopo, a dicembre 2017, con la nomina di due amministratori giudiziari. La decadenza della concessione può dunque essere disposta anche se «temporaneamente, lo stesso concessionario non sia in condizione di arrecare ulteriore pregiudizio all’interesse pubblico, in dipendenza di provvedimenti assunti dal giudice penale o da autorità amministrative». LL/Agipro

 

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password