Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 10/04/2021 alle ore 20:51

Attualità e Politica

04/12/2020 | 10:47

Giochi, Tar Lombardia: il "distanziometro" regionale non vale per le sale scommesse

facebook twitter pinterest
tar lombardia slot scommesse distanziometro

ROMA - Il distanziometro previsto dalla legge regionale contro la ludopatia non vale per le sale scommesse. È quanto sottolinea il Tar Lombardia nell'ordinanza che accoglie «ai fini del riesame» l'istanza cautelare di un esercente - rappresentato dagli avvocati Matilde Tariciotti e Luca Giacobbe  - a cui il comune di Paderno Dugnano (MI) aveva negato l'apertura di una sala scommesse, sulla base del "distanziometro" di 500 metri. La norma regionale, fa presente il Tar, prevede sì una distanza minima dai luoghi sensibili, ma solo per l'installazione di apparecchi da gioco come le slot machine. Nel caso presente, «il ricorrente non chiede di installare apparecchi» ed è quindi fondata la tesi della «erroneità della decisione comunale». L'Amministrazione comunale dovrà quindi «riesaminare la posizione della Società ricorrente» e provvedere «ad adottare nuovi provvedimenti». La prossima udienza sul caso è stata fissata il 16 febbraio 2021. LL/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password