Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 25/09/2018 alle ore 12:03

Attualità e Politica

21/05/2018 | 13:50

Scommesse, Tar Molise dice no a sale senza licenza: "Necessaria per prevenire criminalità"

facebook twitter google pinterest
tar molise scommesse licenza concessione

ROMA - È giusto imporre la licenza di polizia a chi svolge l'attività di raccolta scommesse. Lo afferma il Tar Molise nelle sentenze che respingono i ricorsi presentati dai titolari di due imprese di Campobasso (New Bar del Corso e Fivewin srl), a cui il Questore aveva negato l'autorizzazione per l'apertura di due sale scommesse. La Questura, si legge, ha respinto legittimamente la richiesta dei due titolari: in entrambi casi, le sale avrebbero fatto riferimento a un bookmaker privo di concessione statale e dunque non autorizzato a raccogliere gioco. Secondo i giudici, le limitazioni previste dalla legge «vanno considerate lecite» e non violano la libertà di stabilimento tutelata dai principi UE. Tali limitazioni sono cioè «finalizzate a interessi imperativi generali, quali la lotta alla criminalità» e «costituiscono un mezzo per prevenire l'esercizio delle attività in tale settore per fini criminali o fraudolenti e per contrastare la ludopatia». LL/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password